domenica 15 settembre 2013

Forma smagliante dei fermenti vivi del Kefir: video per intenditori

Sono orgogliosa di presentarvi il gigante che alberga nella mia cucina! Parlo dei fermenti vivi del Kefir che in questo periodo sono agglomerati in un unico sembionte dalla forma smagliante. Le operazioni quotidiane per estrarre il Kefir sono state interrotte per un bagnetto al grande fermento. Ho voluto rendervi partecipi con un piccolo video in cui potete ammirare ogni dettaglio della superficie frastagliata, liberata dal composto fermentato.
Video su forma smagliante dei fermenti vivi del Kefir

Sul piano della cucina si può vedere il latte intero fresco della marca Polenghi (il cibo preferito dal mio ospite di riguardo). Ho versato 3 quarti di litro di latte nella brocca graduata, così da eliminare qualsiasi dubbio su quanto latte entra nel contenitore di vetro pronto per accogliere latte e fermenti del Kefir. Da notare come il latte arriva fino all'orlo, non una goccia di meno!

Nella inquadratura finale ho fotografato il fermento gigante con accanto la quantità di Elisir Bianco ottenuta dal filtraggio appena terminato; tanto buon Kefir denso, dolce e compatto, da gustare puro, senza aggiungere elementi calorici di alcun tipo. Mezzo chilo di Kefir è sufficiente solo per 2 persone che non si rubino a vicenda la propria dose quotidiana. In famiglia siamo 4; nella mia dispensa devono convivere diverse produzioni parallele per soddisfare le esigenze di qualche membro più goloso (non faccio nomi). Sullo sfondo del video c'è un altro contenitore di Kefir a testa in giù sul colino, mentre il siero scende goccia a goccia. In quel contenitore ci sono fermenti di dimensioni medio piccole.

Solo gli intenditori della produzione casalinga sapranno apprezzare fino in fondo l'eccezionalità di ciò che ho ripreso con la mano sinistra, mentre con la destra ho mescolato e spostato dalla ciotola al vaso di vetro. Aggiungo una ultima rivelazione per gli appassionati:
Il grande fermento del Kefir pesa soltanto 42 grammi, eppure in questa straordinaria forma agglomerata riesce a fermentare la quantità di latte che di solito fermenta bene con 70 grammi di fermenti vivi in dimensioni irregolari, medio piccole. L'unione fa la forza, evidentemente!

Postilla per non dimenticare
I fermenti vivi del Kefir producono dell'ottimo Kefir in qualsiasi dimensione siano agglomerati. E' più facile vedere un bel giorno i propri fermenti uniti stretti stretti che non mantenerli uniti per sempre. A parte la visone sconvolgente, non ci sono buoni motivi per mettere su un piedistallo i fermenti giganti. Ad un certo punto, tagliateli in pezzi (Ahia) e proseguite nella produzione normale.

5 commenti:

  1. ciao Fabiola, potresti spiegarmi cosa intendi dire con " è più facile vedere un bel giorno i propri fermenti uniti stretti che non mantenerli uniti per sempre"
    ho da poco i granuli e ho tutto da scoprire
    grazie
    p.s ti ho mandato una mail ieri sera

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice che tu sia riuscita a lasciare un commento pubblico, le tue domande possono essere interessanti per molti altri neofiti della produzione casalinga del Kefir. La frase che citi significa semplicemente che non ci sono misure stabili nella forma dei fermenti del Kefir, almeno in quelli del mio ceppo. E' una sorpresa vederli agglomerati in grandi sembionti, non ho mai trovato un modo per agevolare questo strano fenomeno passeggero. So per esperienza che uno di questi giorni il grande sembionte che si vede nel video, si dividerà in infiniti pezzettini e non potrò fare nulla per impedirlo. Solitamente i miei fermenti vivi sono di varie misure, medio piccole, con elementi particolarmente grandi ed elastici. Nella email che mi hai mandato chiedi il motivo di riempire il contenitore fino all'orlo. Come ho scritto in diversi articoli nel Blog, è un sistema sicuro per tenere sotto controllo la patina giallastra che si forma in superficie; i batteri a contatto dell'aria sono la prima causa dell'inasprimento del Kefir. E' facile togliere lo strato contaminato se questo è quasi fuori dal vaso. Ogni giorno bisogna osservare la superficie del vaso ed agire con un cucchiaino nella manovra di raschiare via tutta la parte che dovesse apparire opaca e/o strana. Il vaso pieno consente al siero di salire fino a ricoprire la superficie e protegge il Kefir dalla comparsa della patina giallastra. Queste non sono teorie o sperimentazioni...questa è una realtà basata su oltre 20 anni di produzione giornaliera. Se vuoi ottenere del Kefir quasi dolce da mangiare al cucchiaio, ti consiglio vivamente di continuare la tua produzione seguendo il mio metodo. Hai pochissimi fermenti (non del mio ceppo), diminuisci il latte e scegli un contenitore piccolo da riempire fino all'orlo. Solo quando avrai almeno 35 grammi di fermenti vivi potrai usare un vaso da mezzo chilo riempito di latte intero fresco (ripeto: fino all'orlo). Ciao, fammi sapere!!

      Elimina
  2. grazie per la risposta fabiola. Ma quindi questa patina giallastra di cui parli è facile che si formi? ci sono delle accortezze precise da seguire per evitarlo?
    oggi li ho pesati sono arrivati a 25 grammi(un cucchiaio praticamente) ma ho già cominciato ad usare un vasetto da mezzochilo e quindi con circa mezzolitro di latte (avessi letto ieri la tua risposta!). che mi consigli di fare? di continuare con mezzolitro di latte fino all'arrivo di 35 grammi? e poi di quanto devo aumentare man mano che crescono? per esempio ogni 5 grammi in più di granuli quanto latte devo aggiungere? grazie mile fabiola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti rispondo subito così vai dritta verso il successo! :) Gli effetti dell'aria sulla superficie esposta del vaso creano la patina giallastra con una certa frequenza, ma questo è un buon segno, peggio se non capitasse mai! I fermenti sono vivi e reagiscono a modo loro. Non si può evitare, ma si può tenere sotto controllo con la raschiatura della patina e con il riempimento del vaso fino all'orlo. Un cucchiaio da minestra contiene in equilibrio oltre 35 grammi di fermenti appena strizzati dal filtraggio; ne hai ancora pochi ma non soffriranno dentro a tanto latte quanto ne entra in un vaso da mezzo chilo. Continua fino a quando davvero non basterà più una sola cucchiaiata a contenere tutti i tuoi fermenti vivi. Perdonami se non parlo sempre di grammi, vado a cucchiaiate perchè molto dipende da quanto strizzi i fermenti nel momento del filtraggio. I fermenti non soffrono in molto latte, solo non riescono a fermentarlo tutto in 24 ore, quindi non devi considerare il composto PERFETTAMENTE trasformato in Kefir. Questo dato è importante per chi non deve assumere latte o ha intolleranze al lattosio. Il Kefir è altro dal latte e può essere ben tollerato da chi ha queste problematiche, tutti gli altri possono comunque nutrirsi del Kefir non completo...certo sarà quasi Kefir ma non fa male alla salute! Per avere i veri benefici sulla salute bisogna ottenere la perfetta fermentazione del latte e mangiare proprio solo il vero Kefir. Non pensare di lasciare a 'maturare' il tuo Kefir più a lungo di 24 ore; diventerebbe altro, di solito anche più acido o comunque una specie di formaggio fermentato. I benefici sulla salute si ottengono ingerendo il Kefir fresco nel nostro organismo. E' noto che i lactobacilli del Kefir arrivano vivi più in fondo di qualsiasi yogurt anche fatto in casa. Ho appena letto su un sito che i fermenti sono delicati, che possono morire. Mi viene da ridere!! I veri fermenti vivi del Kefir sono immortali, indistruttibili, selvatici, grezzi, semplici come la forza della natura. Se non sbagli a trattarli, ti dureranno tutta la vita. Non mollare, io non ti mollo! :) Ciao

      Elimina
  3. Ti ringrazio della risposta che leggo solo ora, ma va bene perchè le 24 ore scoccano proprio ora e prima di filtrare volevo leggere la tua risposta. I miei granuli entrano in un cucchiaio probabilmente perchè non li ho strizzati molto, ho un pò paura a fare questa operazione fino a quando non prendo confidenza con loro. Non ho problemi ad assumere lattosio quindi continuo con il barattolo da mezzochilo fino a quando mi renderò conto che non basta più cercando di strizzarli meglio ( ma questa operazione è importante? ho paura di spalmarli sulla superficie del colino, ho visto nel video che tu lo fai con tanta naturalezza)grazie di nuovo continuerò a seguirti e non ti preoccupare non mollo! ;)

    RispondiElimina

Scrivi la tua domanda o riflessione sul Kefir di latte, ti risponderò in breve tempo!

Archivio blog

Seguimi tramite email