sabato 2 febbraio 2013

Invecchiare meglio mangiando il Kefir: Elisir di lunga vita

Ho notato uno strano atteggiamento da parte di chi osserva il mio costante entusiasmo verso il Kefir di latte. Come di fronte ad un quotidiano esperimento, le persone mi domandano quali affezioni ho curato con il Kefir e in quanto tempo ho visto i benefici del Kefir sulla mia salute. Mi hanno chiesto gentilmente di raccontare con dovizia di dettagli quale sia lo stato di salute dei miei capelli, delle unghie, della digestione, del peso forma, dei denti, della pelle, del colesterolo... e presto mi chiederanno come si comportano i miei radicali liberi di fronte al decadimento psicofisico. L'invecchiamento avanza inesorabile, mangiare il Kefir non ferma il tempo.
Il latte fermentato si scinde in Kefir e siero che viene filtrato dal composto

La mia testimonianza ha invogliato molti giovani ad innamorarsi del Kefir di latte, senza rimandare di produrlo in casa in un futuro remoto, come hobby da pensionati; uso volentieri la parola pensionati per descrivere un periodo molto lontano dal primo compleanno. Poi in pensione non ci andrà più nessuno, ma questa è un'altra storia...
Da giovani è facile prendere buone abitudini e imparare sugli errori degli altri; sono felice di aver ispirato nuove generazioni di appassionati del Kefir di latte. Per chi ha superato il mezzo secolo (come me) posso dire che sono fiduciosa di affrontare la vecchiaia con il mio Elisir di lunga vita. Il Kefir non ha effetti collaterali  indesiderati, mi consola quando commetto qualche peccato di gola e mi sazia quando faccio finta di mirare ad una taglia in meno.
Ho sentito dire che la vita cominci a 50 anni, ma questa non la bevo e non vi consiglio di perdervi in tali illusioni.
La verità è che ho ancora tantissimo da fare e devo recuperare energia per arrivare ad ogni mezzanotte.
L'energia e la forza non sono più quelle di cui potevo disporre a 20 anni, ma la testa è molto più sveglia di allora, quando ritenevo che dormire non fosse una perdita di tempo ma un modo per rigenerarsi automaticamente.
Oggi voglio vivere ogni momento, fino a che gli occhi si chiudono sfiniti...
Non ho segreti da svelare, il mio sistema per affrontare un giorno dopo l'altro è semplice: leggo molto, spolvero meno, mi nutro decentemente e non faccio sport estremi.
Ma io ero così anche prima di inserire il Kefir di latte nella mia dieta, oppure ci sono diventata da quel lontano 1991? (intuisco la vostra domanda)
Ero come tutti i giovani e sfruttavo le mie forze sopra al limite; il Kefir mi ha ridato energia in modo naturale, mi ha evitato di rovinarmi il fegato con gli analgesici e mi ha avvicinato ad uno stile di vita meno stressante.
Penso di aver ottenuto molto più di quanto mi aspettassi dalla semplice preparazione quotidiana del Kefir di latte.
In definitiva posso assicurare tutti gli scettici che mangiare Kefir regolarmente regala vantaggi ad ampio raggio: dal benessere fisico diretto, a quello derivato da un progressivo abbandono dei medicinali chimici.
Rimanendo attivi ed energici in modo naturale, si allontana conseguentemente il pensiero della vecchiaia. Arriverà ancora la primavera, me lo sento! Avete la mia stessa percezione sul futuro? Ditelo nei commenti.


2 commenti:

  1. Io posso dire di aver avuto immediati risultati positivi per la salute e li sto mantenendo!! w il kefir :)
    Stefi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo entusiasmo ti aiuterà a valutare nel modo giusto eventuali probabili futuri acciacchi. Quando e se arriveranno (speriamo mai) ricordati che non è colpa del Kefir e indaga razionalmente altre cause scatenanti. Nella maggior parte dei casi, mangiando il Kefir, resisterai meglio a qualsiasi attacco del tempo! Fai bene a dire W il Kefir, mi associo con il tuo stesso entusiasmo! Ciao

      Elimina

Scrivi la tua domanda o riflessione sul Kefir di latte, ti risponderò in breve tempo!

Archivio blog

Seguimi tramite email